Anno: 2015

Luogo: Bologna

Ente:  Comune di Bologna

Tipologia: Accordi

Buona pratica: Mobility management d'area promossa dal Comue di Bolgona

Download

Il Comune di Bologna, in qualità di mobility manager di area, promuove la realizzazione di sistemi di organizzazione, gestione e razionalizzazione della domanda di trasporto privato, in particolare della mobilità dei dipendenti delle aziende  e l’attuazione di politiche di mobilità sostenibile applicate agli spostamenti casa-lavoro.
In particolare, il Comune di Bologna ha messo a disposizione delle aziende il software Webmobility, per l'elaborazione  dei questionari sugli spostamenti casa-lavoro (PSCL). e l'analisi della domanda di trasporto.

Il Comune di Bologna pone quale punto centrale dell'azione del mobility manager di area quello di rendere strutturali le politiche a favore della mobilità sostenibile, contribuendo al rilancio del trasporto pubblico attraverso la fidelizzazione all'uso del mezzo pubblico (tramite gli abbonamenti annuali), influenzando anche le scelte modali di natura occasionale per un uso più razionale e meno impattante dell'auto.

Attraverso gli Accordi Quadro con Tper - gestore del trasporto pubblico di Bologna (che è delegata anche ad operare per FER/Ferrovie Emilia-Romagna), il Comune intende allargare la platea degli addetti coinvolti in azioni di mobility management, per contribuire alla realizzazione complessiva di un più corretto riequilibrio modale, mediante azioni tese ad influenzare il comportamento individuale, grazie alle riduzioni dei costi degli abbonamenti annuali ai dipendenti delle aziende che hanno un accordo di mobility management (Accordo di MM) con il Comune di Bologna.