La validazione delle buone pratiche e dei risultati dei gruppi di discussione crea le basi contenutistiche per riuscire a costruire una check list da mettere a disposizione degli attori aziendali per supportare la valutazione dei rischi relativamente agli infortuni in itinere in un’ottica di genere. Considerato il campo di osservazione del progetto, una check list specifica per gli infortuni in itinere al “femminile” sarà adottabile in tutti i settori, pubblici e privati, in quanto il fenomeno degli infortuni è trasversale all’attività economica. La check list si propone di verificare la presenza o assenza di elementi/comportamenti che costituiscono un vantaggio o svantaggio al fenomeno infortunistico in itinere per le lavoratrici.

Una volta elaborata la check list, il progetto prevede una fase di sperimentazione in un campione non rappresentativo delle imprese in Emilia-Romagna. Si propone di sperimentare la check list in almeno 18 imprese. Gli attori del sistema salute e sicurezza ed in particolar modo gli Rls e Rspp del campione di imprese coinvolte saranno chiamati a valutare l’applicabilità ed efficacia della check list prodotta. Una volta conclusa la fase di sperimentazione, il Gruppo di Lavoro raccoglierà le diverse valutazioni espresse ed integrerà opportunamente lo strumento di supporto alla valutazione dei rischi.

Nell’ambito della fase di sperimentazione saranno messi a disposizione sul sito della pagina web dedicata un questionario on line accessibile in forma autonoma e volontaria in primis dai lavoratori/trici delle imprese in cui la sperimentazione avverrà, ma anche a tutti coloro i quali desidereranno fornire informazioni sulle condizioni di lavoro. Il questionario sarà costruito in maniera tale da rilevare le determinanti socioeconomiche ed organizzative potenzialmente impattanti sugli infortuni in itinere in una logica di genere.

 

Prodotto: una check list per gli infortuni in itinere nello specifico e survey on line sulle determinanti degli incidenti in itinere.